Forestazione
Recupero boschi e foreste: bando regionale
Un aiuto all’ambiente e al patrimonio di boschi e foreste del territorio: la Regione Emilia-Romagna mette a disposizione quasi due milioni di euro (1.992.126) nel 2017 per interventi di recupero, sviluppo e conservazione delle aree forestali in una regione tra le più verdi che vanta oltre 600 mila ettari di superficie boschiva.La Giunta regionale ha approvato un nuovo bando, attivato dal Programma di sviluppo rurale 2014-2020, che sostiene progetti che mirano a ricostituire boschi e foreste danneggiati da incendi, malattie del verde o dal maltempo.
Il finanziamento è rivolto a Enti pubblici (Unioni di Comuni, Comuni, Enti di gestione per i Parchi e la Biodiversità, Città metropolitana di Bologna) e Consorzi forestali che potranno presentare le domande fino all’11 novembre prossimo per beneficiare di finanziamenti compresi tra 50 e 150 mila euro.
Le azioni previste e sostenute hanno l’obiettivo di proteggere e migliorare la salute di boschi e foreste a partire dallo sviluppo della vegetazione forestale con l’eliminazione di specie infestanti e la realizzazione di strutture di protezione dalla fauna oltre a rimboschimenti con specie autoctone. 
Inoltre, per incrementare il patrimonio forestale distrutto o danneggiato da frane, alluvioni, eventi meteorici, sono previste opere di ripristino delle aree dissestate con la costruzione di fossi, canali, ripristino alvei dei corsi d’acqua, opere di regimazione idraulico-forestale prevalentemente con tecniche di ingegneria-naturalistica o di bioingegneria forestale, drenaggi delle acque superficiali e tutti gli interventi alle piante che garantiscono crescita e sviluppo dei boschi.

Il bando è pubblicato sul sito Psr , mentre le domande devono essere presentate sul sistema informativo di Agrea (Siag), all'indirizzo https://agreagestione.regione.emilia-romagna.it/siag/login.action, corredate di progetto in formato digitale. I lavori finanziati devono avere inizio entro il 30/08/2018 ed essere portati a termine entro il 31/12/2019. 
Fonte. Regione ER